Hortus, in lingua latina giardino, è una suggestiva ed esclusiva residenza cinquecentesca con giardino mediterraneo, adiacente al Duomo di S. Giorgio, capolavoro del barocco, nel cuore di Modica E’ il ritiro ideale per esteti e viaggiatori, luogo di ispirazione per poeti e creativi,  location esclusiva di eventi privati o spazio privilegiato per lune di miele, dove vivere l’emozione dei secoli in privacy totale a contatto con l’anima antica della Sicilia.

Archilovers Anime a Sud

LA CASA

Entrare a Residenza Hortus significa scoprire un’oasi privata di natura, pietra e silenzio. L’importante ristrutturazione ha ridato vita a una antica dimora mediterranea disposta su più livelli, con 3 camere, 3 bagni en-suite, living e cucina con cantina di vini in roccia. Pavimenti ed intonaci a base di calce e argilla, letti su basamento e soffitti a volta evocano eleganti atmosfere minimal impreziosite da pietre locali decorate, antichi copriletto siciliani e lavabi-scultura progettati appositamente per la Residenza. Le tre suites richiamano nelle loro peculiarità i tre elementi Acqua, Aria e Fuoco, che si completano con l’elemento Terra del giardino. Il soggiorno è un affascinante spazio recante le tracce dei secoli, tra cui, inciso su un’architrave, l’anno 1554 di costruzione dell’edificio, al tempo della dominazione spagnola di Modica. La cucina ad isola, con l’originale arco in pietra, è uno spazio raffinato e funzionale dove consumare le colazioni o le cene d’inverno. Da una suggestiva scala in ferro e vetro si scende all’antica cisterna sotterranea, convertita in una scenografica cantina di vini biologici e naturali siciliani. Il giardino e la terrazza, con vista sul Duomo di San Giorgio, sono spazi meditativi in cui godere del silenzio e ritrovare il contatto con la terra. Protetti da alti muri, potrete rilassarvi nella vasca idromassaggio in pietra, prenotare un massaggio sotto l’albero di melograno, cenare o leggere all’ombra di alberi di agrumi, in una dimensione che fonde il silenzio dell’hortus conclusus dei monasteri con le armonie segrete dei giardini arabi.

OSPITALITA’

Termini di prenotazione
– acconto 40%,  saldo 7 giorni prima dell’arrivo, cancellazione gratuita fino a 7 giorni prima

Accoglienza
– check-in on line prima dell’arrivo, accoglienza da parte del nostro staff dalle 16 alle 20 (tra le 20 e le 23 con extra prezzo),  check-out entro le 10
– parcheggio gratuito su strada (100 metri circa)
– apertura tutto l’anno

Igiene, privacy e sicurezza maggiori dettagli (pdf)
– accurata pulizia e disinfezione finale di tutta la proprietà
– lavaggio e igienizzazione della biancheria ad alta temperatura in lavanderia

Dotazioni, servizi & comfort
– cambio asciugamani ogni 3 gg, cambio lenzuola e riassetto camere ogni 7 giorni
– vasca idromassaggio esterna riscaldata (operativa da aprile a ottobre)
– aria condizionata/riscaldamento in tutti gli ambienti
– internet WiFi, iPad, stereo hi-fi con connessione bluetooth, TV, libreria
– cucina attrezzata con piano induzione, lavastoviglie, forno, frigo-freezer, tostapane, bollitore
– cantina di vini in roccia
– lavatrice-asciugatrice, asse e ferro da stiro
– bagnoschiuma & shampoo, asciugacapelli, ciabattine da camera
– materassi e cuscini memory-foam, biancheria letto e bagno

Info & policy
– non adatto a disabili in carrozzina
– non è consentito organizzare feste
– non è permesso fumare e non sono ammessi animali
– imposta di soggiorno: 1,5 euro/persona/notte

Ecologia
malte naturali, pavimenti e rivestimenti ecologici a base di calce e argilla, isolamento tetto in sughero, sistema Domodry® di controllo dell’umidità di risalita, sistema integrato aria/acqua a pompa di calore inverter per condizionamento e riscaldamento, riduttori di flusso idrico, cestini per raccolta differenziata rifiuti, arredi di recupero, illuminazione interna ed esterna a led, saponi e shampoo Ecolabel con ricarica

Arte:
Tutte le opere d’arte di Residenza Hortus sono dell’artista e proprietario Luca Giannini – info e prezzi www.lucagiannini.it

L’ANIMA DEL LUOGO

“Colgo, in questo episodio, un’analogia con l’essere dei luoghi, le difficoltà che li attraversano, le fasi di emarginazione, fino a quando vengono recuperati. Come se avessero chiesto di essere abbandonati, di soffrire l’emarginazione per essere poi riscoperti appieno, rivelando l’identità derivata dal profondo. Solo così resi veri, Luoghi dei quali si può dire che sono nati due volte.” (J. Hillman, L’anima dei luoghi)

Questa articolata proprietà, risalente alla metà del XVI secolo, fu forse parte del Castello dei Conti o di un edificio religioso. Quando la scoprii, la proprietà versava in uno stato di rovina, senza però aver perduto il suo fascino segreto. L’importante intervento di recupero è stato condotto nel rispetto delle molteplici anime del luogo e dell’impronta affascinante del tempo. Sono state adottate tecnologie ecologiche e di bio-architettura, integrate con la struttura originaria in pietra e con manifatture locali di alta qualità.

> Approfondimenti:  storia del progetto di recupero (pdf)

CREDITS
Progetto architettonico e interior design Luca Giannini, Lily Pungitore, Paolo Smurra

Ingegneria e Direzione Lavori: Studio Scifo (Modica)

Arredi Indoor & Outdoor: ClayLime | Made a Mano | Paola Lenti | Emu | Desireè | Ponsi

VISITA ANCHE

CASA
KIMIYÁ

Modica

CASA
SABIR

Siracusa